6 novembre 2016

La foto di Diego Maradona mentre segna il gol denominato Mano de Dios nel 1986


Questo articolo fa parte della rubrica: Le foto che hanno fatto la Storia

2-1 dell'Argentina contro l'Inghilterra di fronte a 115.000 fan, il 22 Giugno 1986 è ricordato unicamente per il gol di mano di  Maradona, che finirà per risolvere una contesa che aveva anche connotazioni politiche. Quattro anni prima, Gran Bretagna e Argentina avevano combattuto tra loro un conflitto armato nell'Atlantico del Sud per le isole Falkland, che si concluse con la sconfitta della nazione sudamericana.

Nell'immagine qui in basso è ricostruita l'azione del famoso gol di mano di Maradona.


Qui in basso il video del gol.



Maradona, pur essendo 20 cm più basso di Peter Shilton (il portiere della squadra avversaria) raggiunse prima e con la mano il pallone, che andò dritto in porta. L'arbitro Tunisino Ali Bin Nasser affermò di non aver visto l'infrazione e che quindi per lui il gol era regolare.


Nella conferenza post-partita il campione argentino rilasciò una dichiarazione, che sarebbe divenuta una delle più celebri in tutto il mondo sportivo. Egli dichiarò che il gol era stato siglato

Un po' con la testa di Maradona ed un altro po' con la mano di Dio

Nel 2008, in un'intervista concessa al Sun, poi ripresa da numerosi quotidiani italiani come La Gazzetta dello Sport Maradona dichiarò:

Se potessi scusarmi e tornare indietro, lo farei, ma un gol è sempre un gol e grazie a quello l'Argentina ha vinto il Mondiale e io sono diventato il miglior giocatore al mondo. Non posso cambiare la storia, tutto quello che posso fare è andare avanti.

L'affermazione ha scatenato una serie di reazioni critiche, dagli allora compagni del talento argentino al portiere britannico Shilton.

Inoltre dopo la partita Maradona dichiarò anche:

Anche se avessimo dichiarato prima della partita che il calcio non ha nulla a che fare con la guerra delle Falkland, sapevamo che avevano ucciso un sacco di ragazzi argentini lì, uccisi come uccellini. Questa è stata una vendetta.