29 dicembre 2016

Sphere Pro, l'obiettivo che trasforma reflex e mirrorless in fotocamere a 360 gradi


Sphere è un obiettivo progettato per trasformare qualsiasi fotocamera DSLR e mirrorless in una macchina fotografica a 360 gradi. Cattura una visione completa a 360 gradi in orizzontale e un campo di vista a 180 gradi verticale.

Creato da una startup chiamata la Sphere Optics Company, che produce obiettivi simili per le GoPro e gli smartphone, l'obiettivo Sphere Pro è attualmente unico nel suo genere nel mondo delle reflex digitali.


Dopo aver montato la lente Sphere Pro per scattare una foto a 360 gradi bisogna puntare la fotocamera verso l'alto.

Qui di seguito un video che dimostra ciò che questo obiettivo può fare.



Sphere Pro viene venduto con un attacco Nikon F che può poi essere adattato ad altre fotocamere mirrorless o DSLR di altri produttori.

Specifiche della lente:

  • Diaframma f/8.
  • Messa a fuoco ottimale a 40 pollici.
  • Pensato per fotocamere full frame fa il suo dovere anche su sensori più piccoli.
  • Misura 198 millimetri.
  • Pesa 1,8 kg.

Se siete interessati ad affittare o acquistare una lente Sphere Pro (quantità limitata sono attualmente disponibili) è possibile entrare in contatto con l'azienda attraverso il suo sito web.

27 dicembre 2016

Come regolare contrasto e colori col metodo colore LAB in Photoshop


Per vedere tutti i tutorial per photoshop andate a questo link: Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Questo articolo è la terza lezione del corso sul metodo colore LAB, per andare al secondo articolo bisogna cliccare sul seguente link: Come utilizzare le curve nel metodo colore LAB - Tutorial per Photoshop.

Nel video in basso l'utente youtube "Emanuele Brilli Photoshop and Photography" ci spiega come regolare contrasto e colori col metodo colore LAB.


22 dicembre 2016

Recensione Miggo Torso Pack, il monospalla che può essere portato come uno zaino fotografico


Il monospalla Miggo Torso Pack è una borsa fotografica impermeabile, che rientra negli standard IPX3, è pensata per resistere in condizioni metereologiche avverse come un temporale o una tempesta di sabbia, l'ideale per il trasporto di DSLR e fotocamere mirrorless col relativo corredo di ottiche.

Come già accennato questa borsa è resistente contro pioggia, neve, polvere e sabbia, ovvero a tutte quelle situazioni in cui la nostra attrezzatura fotografica potrebbe correre dei rischi.

All'interno della borsa sono presenti due divisori imbottiti removibili che possono essere facilmente adattati alle esigenze del fotografo, sempre all'interno nella parte frontale vi è un compartimento per i tappi delle ottiche e per le schede di memoria. Inoltre è presente una comoda sacca extra per portare piccoli oggetti come batterie di scorta, filtri e cavi.



Quello che più mi è piaciuto di questa borsa è la possibilità di poterla portare come se fosse uno zaino fotografico (vedere immagine a inizio articolo) grazie a un'attacco che passa sul busto, staccandolo ritorna a essere una borsa monospalla da cui è velocemente estraibile la fotocamera. 



CARATTERISTICHE TECNICHE

Capacità:

  • 1 DSLR con ottica montata (es. Canon 5D con 24-70mm f/2.8)
  • 2 ottica extra o 1 unità flash al posto di un ottica
  • Borsa per schede di memoria, cavi e batteria di ricambio
  • Spazio per tappi ottiche.
  • È presente una tasca laterale per inserire i propri beni personali.

Materiali:

  • Tarpaulin
  • Neoprene
  • Lycra
  • Poliestere

Dimensioni esterne:

  • Lunghezza: 35 cm.
  • Altezza: 18-30 cm.
  • Profondità: 16 cm.


Dimensioni interne

  • Lunghezza: 32 cm.
  • Altezza: 14-26 cm.
  • Profondità: 12 cm.

Peso: 0.95 kg.


Recensione del monopiede Manfrotto XPRO LAND compatibile con la base FluidTech


La prima impressione che il Manfrotto XPRO LAND mi ha dato è quella di un prodotto di alta qualità, sia nei materiali che nella costruzione.

Questo monopiede fa parte della serie XPRO Monopod+, è dotato di 5 sezioni ed è un prodotto realizzato interamente in alluminio e pensato ad uso professionale, concepito per i fotografi che utilizzano lenti pesanti soprattutto per lo sport e la fotografia naturalistica. I tubi di questo monopiede Manfrotto ereditano la perfetta combinazione di rigidità e sicurezza dei treppiedi professionali come la serie 190 e la serie 055.


Il Manfrotto XPRO LAND ha un peso di 700 grammi e alla massima estensione raggiunge un'altezza massima di 141 cm, mentre quando tutte le sezioni sono richiuse l'altezza è di soli 41 cm, ha un ingegnoso sistema a doppia vite da 1/4″ e 3/8″.

Secondo il costruttore può sopportare un peso massimo di 6 kg.


Ha un tipo di bloccaggio a leva, nella foto di seguito un dettaglio di una delle leve di rilascio della sezione del monopiede.

Devo dire che il design è funzionale ed elegante, mi piace la cura che Manfrotto ha per i dettagli.


Inoltre questo monopiede è compatibile con la base fluida Manfrotto (MVMXPROBASE) che consente di trasformare un monopiede fotografico in un monopiede fluido professionale per il video. La base FluidTech consente un movimento 3D fluido - pan, tilt e rotazione, con una tecnologia d'avanguardia basata su un sistema di forma sferica che si trova all'interno della base, che consente la massima scorrevolezza con una più ampia gamma di prospettive. I tre piedini estraibili rendono il monopiede estremamente portatile quando è ripiegato e permettono di trasportare facilmente ovunque il monopiede.

Manfrotto FluidTech

Manfrotto FluidTech con monopiede

La base MVMXPROBASE può essere collegata al monopiede foto XPRO+ svitando il piedino sul fondo del monopiede e convertendo il monopiede foto in un monopiede video. Il MVMXPROBASE è compatibile con tutti i monopiedi XPRO+.

LINK ALL'ACQUISTO E RECENSIONI ACQUIRENTI: Monopiede XPRO LAND in alluminio 5 sezioni

20 dicembre 2016

ZY Optics 20mm f/2 4.5x l'obiettivo super macro e super economico


Chi vuole fare fotografia macro con un budget limitato deve usare la tecnica della lente invertita o acquistare dei tubi di prolunga oppure delle lenti addizionali.

Grazie al Mitakon 20mm f/2 4.5X Super Macro Lens questo discorso cambia, poiché è un obiettivo macro molto economico dal grande potere di ingrandimento.

La lente è in grado di creare immagini macro incredibili con un ingrandimento che va da 4x a 4.5x, pesa soltanto 230g ed è lungo 6 centimetri, è un compagno perfetto per la fauna selvatica e le riprese in esterni, questo obiettivo può arrivare a un ingrandimento di 13:1 usando insieme ad esso tubi di prolunga o soffietti.

Qui di seguito alcune foto ottenute con quest'ottica.

Pollice.

Cristalli di zucchero.

Banconota

Pixel dello schermo.

Il Mitakon è rivestito in metallo ed è compatibile con: Canon EF, Nikon F, Sony FE, Sony Alpha, Pentax K, Sony E, Micro quattro terzi e Fuji X.

È disponibile all'acquisto al prezzo di $199.00 al seguente link: Mitakon 20mm f/2 4.5X Super Macro Lens

19 dicembre 2016

Concorso fotografico nazionale gratuito a premi su Facebook, tema "lo spirito del Natale", dal 19 al 25 dicembre 2016


Dal 19 al 25 dicembre 2016 si terrà il concorso fotografico nazionale a partecipazione gratuita a premi su Facebook, organizzato dall'app Scuola di Fotografia, tema del fotocontest è "Lo spirito del Natale".

PREMI

  • Il vincitore potrà scegliere di ricevere uno dei seguenti accessori fotografici contenuti nella lista al seguente link: Premi concorso fotografico (o a scelta del vincitore del valore equivalente).
  • La foto vincitrice verrà pubblicata in questo blog che è uno dei più seguiti in Italia e comparirà sull'account Instagram di @fotografi_italiani (18.000 follower) e tenuta in evidenza per tre giorni per dare maggiore visibilità possibile al vincitore.

COME PARTECIPARE

  1. Iscriversi al gruppo su Facebook dell'app, al seguente link: Scuola di Fotografia - Gruppo su Facebook.
  2. Effettuare l'upload della foto direttamente sul gruppo, non tramite condivisione dal proprio profilo o pagina, per far si che la foto abbia la massima qualità possibile vi consiglio di consultare il seguente articolo: Come caricare foto su Facebook ad alta risoluzione.
  3. Nella descrizione della fotografia inserire la seguente dicitura "Foto per il concorso di Natale 2016".
  4. È obbligatorio registrarsi alla newsletter (tranne per chi ha già fatto la registrazione ai precedenti contest) inserendo la propria email al seguente link: registrazione newsletter - scuola di fotografia, a concorso finito si verrà avvisati con un messaggio di posta elettronica, chi non si registra verrà escluso dal contest. Scuola di Fotografia si impegna a fare un uso molto moderato della newsletter che userà solo per notizie molto importanti riguardanti l'app e il mondo della fotografia, in ogni caso l'utente potrà cancellarsi facilmente dal servizio (ATTENZIONE in caso l'email tardi ad arrivare controllare la posta indesiderata e se non è presente neanche in quella cartella riprovare la registrazione con un altra email o con un altro browser web).

REGOLAMENTO

  • Ogni partecipante può caricare una sola fotografia del genere fotografico che preferisce purché rispecchi il tema del concorso.
  • Sono vietati i fotomontaggi ma è possibile ritoccare le foto come si preferisce utilizzando photoshop o altri programmi di post produzione, per esempio sono consentiti interventi quali: l'aggiustamento del contrasto, dell'esposizione, delle luci e delle ombre, la conversione in bianco e nero di uno scatto a colori ecc...
  • La foto vincitrice verrà pubblicata entro una settimana dalla fine del concorso e sarà scelta a insindacabile giudizio della giuria.

Il regolamento completo è consultabile al seguente link: Concorso fotografico di Natale 2016

DOVE SCARICARE L'APP

Download per iOS

Download per Android

Quando organizzo un concorso mi piace sempre ricordare ai partecipanti che i contest sono anche un modo per confrontarsi e divertirsi con altri appassionati di fotografia, oltre ad essere un’occasione di crescita personale.

Migliorare e mettersi alla prova è lo scopo principale di concorsi del genere (la cui partecipazione è gratuita).

Buona Luce

15 dicembre 2016

Giulio Brega, il vincitore del concorso fotografico nazionale di novembre 2016

Foto di Giulio Brega

Il concorso fotografico nazionale di novembre 2016 indetto su facebook per l'app Scuola di Fotografia è giunto a conclusione, la prima edizione del contest ha avuto un grosso successo di pubblico, sono stati superati i 4000 partecipanti. Tema del concorso è stato "il viaggio", un tema volutamente molto generico che ha dato spazio a molteplici interpretazioni da parte dei fotografi.

Devo ammettere che non è stato facile decidere il vincitore, non soltanto per il numero delle foto pubblicate ma anche per il loro livello, sfogliare la galleria fotografica del gruppo è stata un'emozione.

La foto vincitrice è quella di Giulio Brega (all'inizio di questo articolo), cliccando su di essa è possibile ammirarla a una risoluzione più elevata.

Tralasciando la composizione che trovo perfetta questa foto presenta una grande varietà di espressioni e di sguardi, tutti racchiusi all'interno di una cornice formata dal tendone del mezzo su cui i soggetti stavano viaggiando, ognuna di quelle persone racconta una storia, difficilmente si scorda una foto del genere.

I miei complimenti a Giulio Brega ma anche a tutti coloro che hanno partecipato a questo concorso fotografico.

Per rimanere sempre aggiornati sui prossimi concorsi vi consiglio di iscrivervi  alla newsletter al seguente link: Scuola di Fotografia -  Newsletter.

Buona Luce.

Come avere la messa a fuoco automatica su un obiettivo vecchio di 120 anni


La prima macchina fotografica messa a fuoco automatica è stata prodotta negli anni '70, Mathieu Stern è riuscito ad avere un AF funzionante su una lente di 120 anni fa, per riuscire in questa impresa ha semplicemente usato un accessorio chiamato Smart Teacart Pro Adapter, l'adattatore non fa altro che regolare la distanza obiettivo - sensore per ottenere una corretta messa a fuoco.

Stern oltre all'adattatore si è dovuto munire anche di tubi di prolunga.

Qui di seguito un video su come montare questo accessorio in cui si vedono anche alcuni scatti di esempio realizzati.




13 dicembre 2016

Come utilizzare le curve nel metodo colore LAB - Tutorial per Photoshop


Per vedere tutti i tutorial per photoshop andate a questo link: Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Questo articolo è la seconda lezione del corso sul metodo colore LAB, per andare al primo articolo bisogna cliccare sul seguente link: Il metodo colore LAB in Photoshop, lezione teorica introduttiva.

Nel video in basso l'utente youtube "Emanuele Brilli Photoshop and Photography" ci spiega come utilizzare uno dei livelli di riempimento più potenti di photoshop nel metodo colore LAB: le curve.



12 dicembre 2016

Corsi di Fotografia e Photoshop gratuiti nell'app Scuola di Fotografia


Nell'app Scuola di Fotografia sono presenti 4 corsi di fotografia e 1 dedicato a Photoshop, tutti gratuiti e in costante aggiornamento:

  • Corso di Fotografia generale, livello base e intermedio.
  • Corso di Instagram e fotografia mobile.
  • Corso di Microstock.
  • Corso di Photoshop CC.
  • Corso di Cultura fotografica

L'app offre inoltre le sezioni news, recensioni e classifiche per rimanere sempre aggiornato sul mondo della fotografia!

Non sono presenti solo corsi, l'app è suddivisa in ben cinque sezioni:

  • News: le notizie direttamente provenienti da questo blog fotografico.
  • Corsi di fotografia: al momento l'app offre quattro corsi gratuiti di fotografia di cui uno specialistico su Photoshop.
  • Recensioni: test sul campo e confronti di fotocamere e accessori fotografici, quest'ultima sezione è ancora molto incompleta ma ha l'obiettivo di recensire tutti i prodotti degni di nota sul mercato.
  • Classifiche: le top list delle migliori fotocamere ed accessori fotografici.
  • Utente: per la gestione degli articoli salvati tra i preferiti, l'attivazione delle notifiche, la possibilità di iscriversi alla newsletter e di scrivere una recensione sull'app.

L'obiettivo è farla diventare una vera e propria scuola di fotografia, coi prossimi aggiornamenti ci siamo posti l'obiettivo di aggiungere le seguenti funzioni: 

  • Sarà più social e consentirà la comunicazione tra fotografi.
  • Possibilità di partecipare a concorsi fotografici.
  • Numerosi corsi di fotografia specialistici realizzati da esperti del settore.
  • Videocorsi.
  • Un modulo di ricerca interno.

DOVE SCARICARE L'APP

Download per iOS

Download per Android

GRUPPO FACEBOOK UFFICIALE

Per creare una community intorno all'applicazione, favorire lo scambio di opinioni, dare assistenza e ricevere consigli per migliorare l'app abbiamo creato un gruppo facebook a cui ci si può liberamente iscrivere, per accedervi basta cliccare sul seguente link: Scuola di Fotografia - Gruppo facebook ufficiale

È possibile invitare a partecipare al gruppo tutti i vostri amici appassionati di fotografia.

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI:


7 dicembre 2016

La foto di copertina di Sports Illustrated è stata realizzata con uno smartphone


Il fotografo Michael J. Lebrecht II ha realizzato per Sports Illustrated la cover del loro nuovo numero con uno smartphone, il Moto Z dotato dell'accessorio Hasselblad True Zoom.

In copertina compare in primo piano Dwayne "The Rock" Johnson, lui stesso ha dichiarato "Prima ho iniziato a scattare con la luce disponibile e poi ho utilizzato l'illuminazione continua notando che le immagini erano davvero buone, questo mi ha dato molta fiducia".

Personalmente trovo molto interessanti queste foto, che dimostrano come la maestria nel controllare l'illuminazione ed una buona tecnica fotografica permettano di scattare anche con pochi mezzi (inteso a livello di mezzo fotografico, perché le luci usate sul set sono alla portata di pochi)., questo genere di scatti vengono realizzati solitamente con fotocamere ed ottiche professionali di alto livello.

Di seguito la copertina ed una serie di altre immagini realizzate da Lebrecht, potete cliccare sulle immagini per ingrandirle.







Qui di seguito il video dietro le quinte della sessione di scatto.


4 dicembre 2016

Le 10 migliori fotocamere mirrorless del 2016

Il sistema mirrorless sta sostituendo quello reflex in tutti i settori, soprattutto in quelli entry level e semi pro, questo per via della mancanza dello specchio che risolve tante problematiche legate soprattutto alla messa a fuoco e alle vibrazioni. Esse hanno dimensioni più contenute sia del corpo macchina che delle ottiche mantenendo comunque alte prestazioni.

Per chi non conoscesse la differenza tra compatte, mirrorless e reflex consiglio di leggere il seguente articolo del mio corso di fotografia: La macchina fotografica: tipi di fotocamera digitale.

Di seguito una lista delle migliori fotocamere mirrorless di questo 2016 che si sono distinte in diversi campi: reportage, professionismo, sport, registrazione video ecc...



La Lumix GX8 è l'attuale top di gamma di Panasonic, è dotata di un sensore da 20 Megapixel Micro Quattro Terzi e del processore Venus Engine, possiede al doppia stabilizzazione sul sensore e sull'ottica "Dual IS", la gamma ISO va da 100 a 25600 e offre un tasso raffica massima di 8 fps con AF singolo e 6 fps con AF continuo.

Il corpo è realizzato in lega di magnesio con un grande grip e un quadrante di compensazione dell'esposizione sulla sua piastra superiore. Il corpo è sigillato ed è pensato per resiste a polvere ed umidità. Il mirino EVF della GX8 può essere inclinato verso l'alto di 90 gradi, è composta da un pannello OLED da 2.36M punti di risoluzione con un fattore di ingrandimento di 0.77x. È disponibile anche un LCD da 3" inclinabile da 1.04M punti.

Può registrare video in 4K UHD (3840 x 2160) a 30p o 24p e a 1080/60p. Sula GX8 è possibile inserire un jack da 2,5 mm per un microfono esterno. La modalità 4K PHOTO consente di estrarre fotogrammi da 8MP dai filmati con tanto di dati EXIF.

Come con la maggior parte delle fotocamere Panasonic, la GX8 include Wi-Fi con funzionalità NFC.

LINK ALL'ACQUISTO E RECENSIONI ACQUIRENTI: Panasonic Lumix GX8

- Fuji X-T2


La Fuji X-T2 è un aggiornamento della Fuji X-T1 in cui è stato migliorato notevolmente il sistema di messa a fuoco automatica, soprattutto dal punto di vista del tracking AF di soggetti in movimento, mentre il livello di sofisticazione e la personalizzazione è impressionante. Nello scatto a raffica raggiunge gli 8 fotogrammi al secondo scatto, sensore X-Trans CMOS III 24MP, corpo in lega di magnesio robusto è sigillato contro polvere e umidità e ha un display LCD articolato, mirino elettronico ad alta risoluzione. Realizza video 4K, ed è disponibile comprare sepratamente un battery grip che triplica la durata della batteria.

LINK ALL'ACQUISTO E RECENSIONI ACQUIRENTI: Fuji X-T2

- Olympus OM-D E-M10 II


La Olympus OM-D EM-10 II presenta lo stesso sensore 16MP Live MOS del precedente modello ma aggiunge la stabilizzazione a 5 assi, che permette di guadagnare fino a 4 stop. Il suo design ricorda la E-M5 II tranne che non è resistente all'acqua poiché non è sigillata. Presenta un mirino EVF OLED da 2.36M di punti e un display touchscreen da 3" ribaltabile. Permette la registrazione di video full HD a 24p e 60p, bit rate fino a 77Mbps. La fotocamera supporta anche la connettività Wi-Fi.

LINK ALL'ACQUISTO E RECENSIONI ACQUIRENTI: Olympus OM-D E-M10 II

- Panasonic Lumix GH4


La Panasonic Lumix DMC-GH4 è la prima mirrorless al mondo con capacità di registrazione 4K cinematografico.

Il sensore di nuova concezione è un 16,05 Megapixel Digital Live MOS e sopprime l'effetto rolling shutter anche quando si utilizza l'otturatore elettronico. Il processore d'immagine Venus Engine è stato potenziato per aumentare le sue prestazioni grazie a una nuova CPU quad-core, che consente l'elaborazione del segnale ad alta velocità che è necessario per la registrazione video 4K.

La GH4 permette un ISO massimo di 25.600 vanta una raffica di 12 fotogrammi al secondo (AFS) fino a 40 (RAW) / 100 (escluso RAW) e 7,0 fps (AFC) per catturare soggetti in rapido movimento.

LINK ALL'ACQUISTO E RECENSIONI ACQUIRENTI: Panasonic Lumix GH4

- Sony Alpha A7R II


Il Sony a7R II è una fotocamera full frame mirrorless dotata del sensore BSI CMOS da 42 Megapixel con stabilizzatore d'immagine a 5 assi, comprende un sistema ibrido di autofocus e funzionalità video 4K.

Caratteristiche tecniche principali:

  • 42MP Full frame sensore BSI CMOS
  • AF da 399 punti a rilevazione di fase sul sensore
  • Stabilizzazione dell'immagine a 5 assi
  • Registrazione 4K si tutta la larghezza del sensore
  • Costruzione in lega di magnesio
  • Mirino OLED da 2.36M punti con ingrandimento 0,7x
  • AF ad alta velocità con lenti non native

LINK ALL'ACQUISTO E RECENSIONI ACQUIRENTI: Sony Alpha A7R II

- Fuji X-T10


Caratteristiche principali Fujifilm X-T10:

  • Sensore da 16MP X-Trans CMOS APS-C II
  • EXR Processor II
  • ISO 200-6400, estesi 100-51.200 (solo JPEG)
  • Mirino OLED da 2.36M punti di risoluzione con ingrandimento 0.62x (equiv.)
  • LCD 3" inclinabile da 920K punti
  • 7 tasti funzione programmabili
  • Digital Image Split e Focus Peaking 
  • Registrazione di filmati Full HD (1080 / 60p, 36Mbps bitrate), con built-in microfono stereo
  • Built-in flash pop-up
  • Connettività Wi-Fi
  • Corpo in lega di magnesio

LINK ALL'ACQUISTO E RECENSIONI ACQUIRENTI: Fuji X-T10

- Fuji X-Pro2


La Fujifilm X-Pro2 offre un sensore da 24.3MP APS-C X-Trans CMOS III e di un mirino ibrido ottico - elettronico. Il suo nuovo processore di immagine è 4 volte più veloce di quello del suo predecessore e offre una ISO superiore fino a 51.200. Il sistema autofocus è stato aggiornato e offre 273 punti AF di cui 77 di rilevamento di fase.

Il corpo della X-Pro2 è composto da quattro pezzi in lega di magnesio che la rende resistente all'acqua e alla polvere. Quadranti dedicati per la compensazione dell'esposizione, la velocità dell'otturatore e gli ISO. Ha una velocità di scatto massima di 1/8000 sec e una velocità x-sync di 1/250 sec.

Altre caratteristiche degne di nota comprendono un LCD da 3" 1.62M punti, doppio slot per schede SD, la ripresa intervallata e una nuova modalità di simulazione pellicola ACROS. La X-Pro2 è in grado di registrare video 1080 / 60p a 36Mbps e offre una presa di ingresso microfono 2,5 millimetri. Come ci si aspetterebbe, la fotocamera supporta anche il Wi-Fi con controllo della telecamera a distanza.

LINK ALL'ACQUISTO E RECENSIONI ACQUIRENTI: Fuji X-Pro2

- Panasonic Lumix GX80


La Panasonic Lumix DMC-GX80 sfoggia un sensore 16 Megapixel Micro Quattro Terzi, doppio sistema di stabilizzazione e funzionalità video 4K, per una recensione completa di questa fotocamera mirrorless vi rimando a questo link: Recensione e test della Panasonic Lumix GX80.

LINK ALL'ACQUISTO E RECENSIONI ACQUIRENTI: Panasonic Lumix GX80

- Sony Alpha A6300


La Sony α6300 è dotata di un sensore APS-C da 24.2MP CMOS Exmor che funziona insieme ad un motore di elaborazione immagini BIONZ X, gamma di sensibilità ISO ISO 100-51200. Registra video a risoluzione 4K. La fotocamera dispone di un sistema di "Focus 4D", con 425 punti di fase Detection AF che sono densamente posizionati su tutta l'area dell'immagine e può scattare immagini fino a 11 fotogrammi al secondo con autofocus continuo e il monitoraggio dell'esposizione.

Il corpo è realizzato in lega di magnesio ed è sigillato contro polvere ed umidità. Come con la maggior parte delle fotocamere Sony la a6300 ha integrato il Wi-Fi con NFC.

LINK ALL'ACQUISTO E RECENSIONI ACQUIRENTI: Sony Alpha A6300

- Olympus Pen-F


La PEN-F è una fotocamera dotata di sensore Micro Quattro Terzi Live MOS da 20 megapixel e lo stabilizzatore di immagine su 5 assi. Un mirino da 2,36M punti e display LCD completamente orientabile.

LINK ALL'ACQUISTO E RECENSIONI ACQUIRENTI: Olympus PEN-F

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI:


2 dicembre 2016

Fujifilm X-A10 la mirrorless super compatta pensata per i selfie


La Fujifilm X-A10 è una fotocamera digitale mirrorless a ottica intercambiabile della Serie X dal design compatto e leggero, che unisce a un sensore da 16,3 megapixel APS-C un design rétro.


Dotata di due ghiere di comando la X-A10 permette con il solo uso del pollice una regolazione rapida del diaframma, del tempo di posa e delle impostazioni di esposizione. Le funzioni utilizzate più di frequente, come il bilanciamento del bianco, lo scatto continuo e l'autoscatto possono essere assegnate ai tasti di funzione, eliminando la necessità di passare attraverso le schermate dei menu per la modifica delle impostazioni.


Disegnata anche per i selfie è provvista di un'impugnatura sagomata per realizzare normali riprese e autoritratti, un display posteriore LCD orientabile di 180°, con un meccanismo “slide-and-tilt” in modo che, anche quando è totalmente inclinato, non resti nascosto dal corpo della fotocamera, consentendo il 100% di visibilità. Inoltre, quando si scatta un selfie, è possibile concentrarsi sull'inquadratura e scattare utilizzando la ghiera di comando verticale che si trova direttamente sotto il dito indice, così da ridurre al minimo le vibrazioni della fotocamera. Ruotando il display LCD, inclinabile verso l'alto di 180 gradi, si attiva la funzione “Eye Detection AF” che regola automaticamente la messa a fuoco sugli occhi del soggetto. X-A10 presenta anche la modalità “Portrait Enhancer” per una straordinaria riproduzione naturale dei toni della pelle.

Il suo design, che prevede il risparmio energetico, consente di scattare circa 410 fotogrammi con una singola carica della batteria. Quando equipaggiata con l’obiettivo zoom "XC16-50mmF3.5-5.6 OIS II", che fa parte del kit standard, X-A10 ha una distanza minima di lavoro, la migliore della sua classe, di circa 7 centimetri dal bordo anteriore dell’obiettivo, permettendo riprese macro.

Caratteristiche tecniche generali Fujifilm X-A10:

  • Sensore da 16,3 megapixel in formato APS-C.
  • X-A10 dispone di sei modalità di simulazione pellicola, i colori “true-to-life” di PROVIA (standard), i toni vibranti e i colori saturi di Velvia (vividi), i toni morbidi di ASTIA (soft), i colori in stile documentario profondi con sfumature tenui di Classic Chrome, il bianco e nero e il seppia.
  • La normale gamma di sensibilità copre ISO200 sino a ISO6400, mentre le impostazioni di sensibilità estese di ISO12800 e ISO25600 possono essere selezionate quando si desidera ridurre al minimo le vibrazioni della fotocamera. 
  • “Advanced Filters” (filtri avanzati) aiutano a produrre facilmente effetti creativi. Sono disponibili dieci filtri, che comprende i nuovi “Fisheye” e “Cross Screen”, Toy Camera, Miniature, Dynamic Tone, Pop Color, Soft Focus, High Key, Low Key e Partial Color.
  • Il display è caratterizzato da un meccanismo “slide-and-tilt” tale che, anche quando è inclinato di 180 gradi in modalità "selfie-mode", può fuoriuscire ulteriormente evitando che il corpo macchina ne impedisca la visuale.
  • L'impugnatura è sagomata per facilitare la ripresa normale e quella degli autoritratti. La forma finale, sulla base di un design ergonomico, è stata definita dopo un test del prototipo che ha coinvolto centinaia di fotografi.
  • Per ridurre al minimo le vibrazioni della fotocamera quando si realizza un autoritratto, è possibile scattare premendo la ghiera di comando verticale che si trova direttamente sotto il dito indice. La modalità autoscatto offre diverse funzioni, tra cui “Smile Detection” (rilevamento del sorriso) che permette lo scatto automaticamente solo quando il soggetto sorride, “Buddy Timer” (rilevamento di coppia) che scatta quando due persone si avvicinano l’una all’altra e “GroupTimer” (rilevamento di gruppo) che scatta automaticamente quando un determinato numero di persone sono nell’inquadratura.
  • Ruotando il display LCD inclinabile verso l'alto di 180 gradi si attiva l’opzione “Eye Detection AF” per regolare automaticamente la messa a fuoco sugli occhi del soggetto.
  • X-A10 dispone di una modalità “Portrait Enhancer”, che rende la pelle del soggetto ritratto levigata e luminosa, una qualità d’immagine che la Serie X offre anche nei selfie.
  • Estesa autonomia di circa 410 scatti per carica.
  • La fotocamera, per la massima comodità soprattutto durante i viaggi, supporta anche la ricarica via USB.
  • Con l'obiettivo standard "XC16-50mmF3.5-5.6 OIS II", X-A10 può mettere a fuoco soggetti a soli sette centimetri circa, misurati dalla parte anteriore dell’obiettivo, consentendo di esplorare il fantastico mondo della macro fotografia.
  • Il flash pop-up incorporato, supporta il sistema “Super Intelligent Flash” che controlla con precisione l’emissione di luce in base al tipo di ripresa. Quando si scattano ritratti in interno, in condizioni di scarsa illuminazione, piccoli oggetti o cibo, il flash riduce le alte luci per produrre immagini esattamente come sono percepite dagli occhi. Luminosità e colori naturali si ottengono anche quando si riprendono scene in controluce o si fotografano persone sotto l’intensa luce solare che genera forti ombre sul viso.
  • Premendo il pulsante dedicato “Video Recording”, posto sul retro della fotocamera, si avvia la registrazione video HD (1080/30p, 25p, 24p).
  • La funzione “Film Simulation” (simulazione pellicola), generalmente utilizzata nelle riprese fotografiche, può essere applicata anche alla registrazione video per un’ampia gamma di effetti creativi.
  • La funzione di stabilizzazione dell'immagine su cinque assi unisce stabilizzazione ottica e stabilizzazione elettronica, riducendo in modo significativo una varietà di movimenti e vibrazioni della fotocamera durante le registrazioni video. 
  • Versatili opzioni di scatto che comprendono un otturatore elettronico con tempo di posa minimo di 1/32000 sec.
  • Quando si utilizza l'otturatore elettronico ultra-veloce, anche in presenza di cielo sereno o altre condizioni di forte luminosità, è possibile utilizzare ampie aperture di diaframma per ottenere una ridotta profondità di campo senza sovraesporre l'immagine. È possibile riprendere una scena esattamente come previsto, senza dover utilizzare filtri ND.
  • Rispondendo alle richieste di numerosi utenti, X-A10 è dotata ora delle funzioni “Panorama” e “Time Lapse”.
  • Altre nuove funzioni comprendono l’interlocking del “Metering” (misurazione esposimetrica) e delle aree di AF, il supporto dello spazio colore Adobe RGB e la scelta di differenti colori per il “Focus Peaking” di assistenza alla MF (messa a fuoco manuale).
  • La comunicazione wireless consente lo scatto remoto da smartphone e tablet, installando l’applicazione gratuita il FUJIFILM Camera Remote sullo smartphone o sul tablet e utilizzando la funzione di comunicazione wireless, è possibile trasferire foto e video sul dispositivo con una semplice operazione “one-touch”. Inoltre, si potranno visualizzare e selezionare le foto e i video presenti nella fotocamera sul proprio smartphone e importarli facilmente nel dispositivo. È anche possibile unire alle immagini le informazioni sulla posizione ottenuta dal GPS del dispositivo.
  • La funzione “Remote Shoot” (scatto remoto) consente di regolare l'esposizione, la messa a fuoco e altre impostazioni per scattare foto da smartphone o tablet. “Remote Shoot” non offre solo le operazioni di base come “Touch AF” e la regolazione del tempo di posa, ma consente anche di regolare una serie di impostazioni per la ripresa o di avviare una registrazione video; risulta ideale per le foto di gruppo, autoritratti e nella fotografia naturalistica quando si desidera comporre la scena da lontano.
  • Le immagini possono anche essere inviate direttamente dalla fotocamera alla stampante “Instax SHARE smartphone” per la stampa istantanea.

Fujifilm X-A10 sarà disponibile da fine dicembre 2017 al prezzo indicativo e suggerito al pubblico di 569,99 euro Iva inclusa.