Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2009

Tecnica fotografica: Otturatore, tempi ed esposizione

Immagine
ATTENZIONE DI QUESTO ARTICOLO E' USCITA LA VERSIONE AGGIORNATA CHE POTETE LEGGERE QUI: ISO, diaframmi, profondità di campo e tempi di esposizione - Corso di Fotografia - Lezione 20
Otturatore, tempi ed esposizione - parte prima

L'otturatore è solitamente composto da una tendina metallica sottilissima e delicatissima ( non dovrete mai toccarla! ) che alzandosi fa entrare la luce ( come la tenda di casa alle finestre ) e richiudendosi fa finire il flusso di luce. In alcune reflex digitali e in alcune compatte, non è presente un otturatore, ma viene acceso/spento il sensore per simularne il funzionamento.
Adesso che sappiamo cos'è vediamo a cosa ci serve!
I tempi d'esposizione, o più brevemente il tempo, è l'altro parametro con cui possiamo dosare la luce, a parità di diaframma un tempo lento farà passare più luce rispetto ad un tempo più rapido, riprendendo l'esempio del rubinetto e della vasca da bagno, se lasciamo aperto il rubinetto per più tempo ( tempo d…

Tecnica di fotoritocco: fotomontaggio professionale, come sostituire il volto di un'immagine col proprio - tutorial per Photoshop

Immagine
Era da parecchio tempo che mi chiedevo come poter sostituire il volto della gioconda col mio, il problema principale era come rendere la mia pelle identica a quella della gioconda, finalmente ci sono riuscito grazie all'aiuto di una mia amica di nome Emanuela, questa è una tecnica di fotomontaggio professionale e la mia immagine ( la Mona Crupi ) è solo un esempio, il procedimento è applicabile anche ad altre immagini.
Prima di cominciare voglio chiedere perdono a Leonardo da Vinci che in questo momento si starà rigirando nella tomba.

PASSAGGI DA ESEGUIRE:

1°) Aprire la propria fotografia, aprire l'immagine della gioconda e duplicare il livello dell'immagine della Mona Lisa ( la quale servirà solo alla fine per gli ultimi ritocchi con il timbro )

2°) Iniziare a lavorare sulla propria fotografia, selezionare il pennello e regolare la durezza a zero, ora selezionare la maschera veloce ( il rettangolino col cerchio dentro ), cliccate 2 volte sulla maschera veloce, si aprirà u…

Come fotografare le gocce d'acqua e riflettere al loro interno delle faccine

Immagine
Questa fotografia non è un fotomontaggio realizzato con Photoshop ma lo splendido lavoro di una fotografa professionista di nome Margherita.
La spiegazione per realizzare questa immagine è stata data da Margherita stessa a un altro utente di Panoramio (sito ormai chiuso), riporto qui la parte di risposta che ci interessa:
Su un foglio A3 componi un viso, con fiori o quant'altro. La goccia fa da lente, allora ricordati di appendere la figura al rovescio a circa 40cm dietro le gocce. La velocità di scatto deve essere molto alta 1/6000 – 1/8000, usa una focale molto lunga che abbisogna di tanta luce. Preparati una fonte di gocce regolabile come intensità e che le gocce nascano in 6-8 punti. Fai serie di scatti da 50 pose e poi cambi scena, ripeti la scena per 20 - 25 volte e vedrai degli ottimi risultati.
Articolo correlato: Come fotografare le gocce - Corso di fotografia

Tecnica fotografica: Il ritratto, l'ausilio del flash singolo e multiplo

Immagine
L'AUSILIO DI UN FLASH

Come abbiamo visto, spesso la luce naturale è ampiamente più che sufficiente per eseguire una gamma molto ampia di ritratti, con effetti e risultati molto diversi e validi per tante situazioni; ciò non toglie che la possibilità di controllare meglio la luce offra possibilità diverse di espressione e, soprattutto, risolve con relativa semplicità problemi che richiederebbero altrimenti complessi sistemi di pannelli e bandiere taglia luce.

In questa sede esaminiamo l'uso di un singolo flash, di quelli definiti "a cobra", da montare nella slitta flash della propria fotocamera oppure di quelli incorporati sopra il pentaprisma.
Prima di iniziare a descriverne l'uso è bene capire come funzionano i moderni flash TTL ed invece l'uso in manuale di flash più datati. Il flash altro non fa che accumulare, in fase di ricarica, una certa quantità di energia in un condensatore, al momento dello scatto questa corrente viene rilasciata istantaneamente e vi…

Tecnica fotografica: Il ritratto, la luce naturale

Immagine
Questo è un articolo scritto da Attilio.

Ciò che dà carattere ad ogni fotografia è sempre la luce. In uno scatto potremo apprezzare molti elementi come la composizione, la situazione ripresa, l'unicità di un avvenimento, un'espressione colta al volo, la solennità di un panorama o di un edificio, il degrado o lo splendore di un luogo, di una condizione umana, la bellezza e l'azione di un animale o ancora molti altri elementi che non ho citato, ma mai, in nessun caso, uno qualsiasi di questi elementi sarà efficacemente rappresentato se la luce che caratterizza il nostro scatto è brutta e di cattiva qualità.

Questo non significa dover disporre sempre di luce in abbondanza, anzi, ma sicuramente significa che la ricerca del corretto modo di sfruttare la luce disponibile nel migliore dei modi è il punto essenziale della ricerca fotografica.

Il ritratto non fa eccezione a questa regola, al contrario ne è, insieme allo still-life, il genere principe dove la ricerca della luce gius…

Tecnica fotografica: Il ritratto, la scelta delle ottiche

Immagine
Questo è il primo di una serie di articoli dedicati al ritratto, essi sono scritti da un fotografo professionista di nome Attilio che già in passato ha contribuito al blog.

Il genere fotografico più praticato nella storia della fotografia è sicuramente il ritratto, ma altrettanto sicuramente è un genere niente affatto facile e scontato, le capacità tecniche, indispensabili, vanno poi coniugate anche con la sensibilità personale del fotografo per rendere un'immagine di una persona un vero ritratto.

Nel voler ritrarre una persona ci si aprono davanti una serie di possibilità davvero infinite per rendere al meglio il nostro soggetto, è indispensabile capire cosa vogliamo mostrare di quella persona, vogliamo mostrarne la bellezza? La sensualità? Oppure la timidezza, la profondità di pensiero, la nobiltà d'animo, l'innocenza, la malizia, l'entusiasmo, o ancora altri aspetti del suo essere?

Tenendo bene in mente il punto di partenza, possiamo iniziare a pensare a come reali…

Come emulare la tecnica fotografica di Dave Hill, tutorial per Photoshop (tutorial n°4)

Immagine
Questa più che una tecnica fotografica la definirei una tecnica di fotoritocco.
Dave Hill è riuscito a dare in post produzione un effetto che è piaciuto molto al pubblico e ha suscitato vari tentativi di emulazione, un utente di Flickr denominato O Casasola  ha ottenuto un risultato molto simile a quello di Dave Hill la sua idea si basa sull’effetto High Pass di Photoshop.
Ho tradotto la guida in Italiano.

La guida era in inglese, l'ho tradotta e corretta in modo da farmi capire anche dagli utenti meno esperti.

1°) Apriamo un'immagine, duplichiamo il livello.

2°) Scegliamo Filtro->Altri->Passa Alto. Inseriamo il valore 4 per il raggio.

3°) Sul menu "Livelli" scegliamo "Luci Vivide" sulla paletta dei livelli. Uniamo i livelli.


4°) Duplichiamo il livello.

5°) Andiamo su Filtri->Altri->Passa alto e scegliamo il valore 7 per il raggio.

6°) Impostiamo il blending mode del livello su "Colore", impostiamo l'opacità del livello al 40% e ri…