31 ottobre 2011

Street Photography Workshop by Alex Coghe


SP WS SCHOOL OF STREET PHOTOGRAPHY BY ALEX COGHE PRESENTA:

STREET PHOTOGRAPHY WORKSHOP

LUOGO: VIDEOCONFERENZA CON SKYPE

Primo corso in calendario:

INIZIO: SABATO 19 NOVEMBRE

FINE: SABATO 10 DCEMBRE

Come funzionano i nostri workshops

Skype © è un programma gratuito che sta rivoluzionando la comunicazione audio e video.
Con un computer collegato a Internet, una cuffia e un microfono, le persone possono interagire liberamente tra loro senza vincoli di tempo e a costo zero.

Una applicazione con grandi potenzialità è quella della didattica, visto che Skype consente facilmente di seguire un corso comodamente da casa propria tramite le videochiamate di gruppo. Niente più auto o moto da prendere per raggiungere la sede del corso, niente benzina da pagare, niente tempo impiegato per gli spostamenti ed il parcheggio. Un bel risparmio per te in termini di denaro e tempo ed anche per lʼambiente.

Accendi il computer, ti metti comodo alla tua postazione preferita magari con un taccuino e un buon caffè a portata di mano, e allʼora stabilita indossi la cuffia e il corso parte. Sullo schermo appaiono il volto del docente (io) e quelli dei tuoi colleghi, sparsi in giro per lʼItalia – magari lo spunto per futuri viaggi fotografici ed amicizie. Semplice e promettente, no?

Cosa ti serve

Un computer; un collegamento ADSL a Internet; il programma gratuito Skype, scaricabile dal sito http://www.skype.com/intl/it/get-skype/other-downloads/ e autoinstallante; una webcam, cuffia e microfono (e sei solo neanche quelli), dal costo complessivo variabile a partire da 15 euro.

Ciascun corso è tenuto per un numero massimo di 4 allievi. Si articola in 4 lezioni di due ore ciascuna da tenersi preferibilmente nella giornata di sabato, nel primo pomeriggio.
Lʼorario è però sensibile a variazioni e può essere concordato insieme ai partecipanti a seconda delle loro esigenze. Tenete presente che io vivo in Messico e devo necessariamente fare i conti con il fuso orario (-7 ore rispetto allʼItalia).

La durata di ogni corso è quindi di quattro settimane. I corsi partono al raggiungimento del numero degli iscritti e compatibilmente con il calendario degli stessi.

Ho voluto un così basso numero massimo di iscritti, decisamente inferiore rispetto a molti workshops anche online, per rendere maggiormente incisiva per gli allievi lʼ efficacia didattica del corso.

La struttura del workshop

Si parte con un solo tipo di workshop che può essere ritenuto di base. Si tratta comunque di un corso dedicato alla street photography e pertanto un minimo di conoscenza della propria fotocamera è richiesto per poter risultare certamente meno ostico.
Successivamente lanceremo altri workshops più avanzati, in modo tale da offrire corsi di approfondimento ad utenti che vogliano crescere ulteriormente.
Per evidenti questioni logistiche in questi workshops non potremo realizzare uscite fotografiche tutti assieme, ma la quarta lezione del corso prevede che ciascun allievo mostri le immagini scattate nelle sue uscite fotografiche. Questo darà modo di vedere e correggere tutti assieme errori e stimolare ogni allievo a mettere in pratica quanto acquisito durante il mese di corso.

Alla fine del corso ogni allievo avrà un canale preferenziale con il sottoscritto e potrà quindi restare in contatto per ogni domanda e proposta che voglia sottopormi. Non disperdere quanto visto durante il workshop è un impegno che intendiamo rispettare. Per questo esiste già un network su facebook attraverso il quale i miei allievi potranno tenersi in contatto con me.

Lezione 1
Cosʼè la Street Photography ?
Storia e origini della Street Photography ed estetica del genere.
Per quanto indefinibile possa essere il genere bisogna comunque distinguerlo dalla
fotografia di reportage perchè lʼapproccio del fotografo e lʼestetica della street photography
sono diversi.

Lezione 2
Fotocamere utilizzate:
Una piccola parte del corso sarà dedicata alle fotocamere per la street photography.
Descrizione e approfondimento in base ai risultati che vogliamo ottenere.
Tecnica e approccio alla fotografia di strada:
In questo genere è importante conoscere alcune norme comportamentali e delle tecniche
operative che permettano al fotografo di realizzare della buona street photography.

Lezione 3
Street Photography e diritto:
è opportuno essere al corrente delle leggi sui divieti a fotografare, soprattutto per non
subire abusi di potere da chicchessia, contro il proprio diritto ad esprimersi liberamente.

Marketing:
Al giorno dʼoggi un fotografo non può ignorare unʼefficace promozione di sè stesso. I
social networks consentono a tutti di aumentare la propria visibilità. A patto di saperli
utilizzare.

Lezione 4
Adesso tocca a te!
Visione delle immagini degli allievi.
Idee per un workflow pratico ed efficace.

- Tutti gli allievi dei mie corsi potranno restare in contatto con me. Sarò lieto di continuare a
offrire loro consigli e idee.
- Ogni allievo riceverà una copia elettronica (formato pdf) del mio libro STREET PHOTOGRAPHY.
- Il costo del workshop è di 120 euro in totale.
- Il pagamento del corso va effettuato con anticipo alla data di inzio del corso.
- I partecipanti al corso riceveranno notifica al proprio indirizzo email.

About

Alex Coghe è un fotografo freelance attualmente residente a Città del Messico. Nato a Roma nel 1975, essenzialmente è uno Street Photographer.

Famoso internazionalmente, è fondatore di 2 communities dedicate alla Street Photography: SPC (per l'Italiae) e The Decisive Moment (internazionale) ed è impegnato per diffondere questo genere di fotografia.

Attualmente corrispondente dal Messico per Prisma News, un periodico nazionale d'informazione. Molti suoi articoli sono stati pubblicati su importanti quotidiani nazionali, tra cui, Il Giornale, La Stampa ma anche per The Leica Camera Blog. Lavora su commissione per The Telegraph.

Socio fondatore e photoeditor di HYDE PARK PHOTOGRAPHY, magazine and piattaforma internazionale.

Nel 2011 è uno dei fotografi (unico italiano) selezionati e invitati allo show internazionale di
street photography You Are Here, a Los Angeles, California.

La scuola

Il progetto workshops per l'Italia è il primo progetto della scuola di fotografia che creeremo a Città del Messico.
Sarà un grande progetto che prevede la realizzazione di una scuola di fotografia in uno spazio che sarà anche galleria dove realizzare mostre e incontri dedicati alla fotografia, con particolare attenzione e riferimento alla street photography e alla fotografia di reportage.

SE VUOI PUBBLICIZZARE IL TUO WORKSHOP SU QUESTO SITO VAI A QUESTO ARTICOLO: Spazio pubblicitario per Workshop di Fotografia e Post Produzione


DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!





28 ottobre 2011

Filtro Fluidifica non distruttivo su più livelli - Tutorial Photoshop

Filtro Fluidifica non distruttivo su più livelli - Tutorial Photoshop

Come utilizzare il Filtro Fluidifica su più livelli, per avere più versioni, più interventi confrontabili e soprattutto per lavorare in modo non distruttivo del file. In questo filmato interventi su seno, gambe e fianchi.

Video realizzato da danirobotti



DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!



26 ottobre 2011

Cosa costa un fotografo e quanto deve costare una fotografia?

In questi video di TAU Visual viene affrontato un problema sentito da molti e che in passato avevo già trattato condividendo l'interessante articolo di un fotografo straniero, lo trovate qui: We Have No Budget for Photos - il problema del lavoro a costo zero

Dopo aver visto questi video CONDIVIDI l'articolo e fai conoscere questa realtà ai tuoi amici!

Roberto Tomesani per Associazione Nazionale Fotografi Professionisti - TAU Visual

Cosa costa un fotografo e quanto deve costare una fotografia?



Qualcuno ti chiede di dargli gratis le tue fotografie, per soddisfazione e visibilità? E diciamoglielo.....!



DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere Il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!



23 ottobre 2011

Fotoritocco di pelle e viso e calibrazione monitor - Tutorial Photoshop


Francesco Marzoli ci spiega come avere un monitor calibrato per un Ritratto da Copertina, webinar effettuato per la X-Rite Pantone, sulla Calibrazione del Monitor e Fotoritocco nel Ritratto.

Questo tutorial per photoshop dura la bellezza di 53 minuti, quindi se vi interessa ottenere risultati professionali nella fotografia di ritratto mettetevi comodi e non perdetevi neanche un secondo! Faccio i miei complimenti a Francesco per l'ottimo lavoro svolto.



20 ottobre 2011

Comportamento della luce - Corso avanzato di Fotografia

Video corso di fotografia realizzato da NomedSenkrad

In questo primo episodio del corso avanzato di fotografia, ci concentriamo sulle basi del comportamento della luce. Avendo ormai preso dimestichezza con la nostra macchina fotografica dobbiamo iniziare ad avere il controllo anche sulla scena che fotografiamo, sulla luce a disposizione e su come questa luce interagisce con i nostri soggetti.



DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!



19 ottobre 2011

FOR DIGIT Fotocamere digitali, obiettivi, flash e accessori

FOR DIGIT è un negozio fotografico online di elevatissima qualità, tra gli articoli trattati sono presenti oltre fotocamere digitali e obiettivi, flash e accessori anche per lo studio fotografico!

Ha una grafica accattivante e ben realizzata, effettuare acquisti è molto semplice e soprattutto sicuro.

Il negozio è molto fornito e i prodotti sono divisi per categoria (in home page è presente una lista delle varie categorie), marchio e costo; inoltre il sistema di ricerca del sito è molto efficiente, difficile non trovare quello che si cerca.

La cosa che più mi è piaciuta è che per ogni prodotto è presente una dettagliatissima descrizione con le sue specifiche tecniche e tutti i dettagli sui costi di spedizione.

I tempi di consegna sono molto rapidi e possono variare a seconda del prodotto, ma anche questi sono chiaramente indicati.

Il link del sito è: http://www.fordigit.com/

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!



18 ottobre 2011

Domande e discussioni sulla fotografia


Sempre più spesso trovo tra i miei messaggi privati su facebook (ma anche nel mio indirizzo email) o nella bacheca della fan page di questo blog quesiti che mi vengono posti sia da fotografi alle prime armi che da PRO.

Poiché mi è impossibile rispondere a tutti ho pensato di creare un forum di fotografia da collegare a questo blog, che sta avendo anche un discreto successo (La community cresce ogni giorno di più ed è arrivata velocemente a superare i 1300 iscritti).

Quella che vedete nell'immagine in alto è una "sezione" di Forum di Fotografia.it un luogo di confronto e di discussione per i fotografi, sia professionisti che fotoamatori.

La sezione del forum di cui oggi voglio parlarvi è dedicata alle discussioni sul mondo della fotografia, qui i principianti alle prime armi possono chiedere consiglio agli utenti più esperti e chiunque può iniziare una discussione su qualsiasi argomento.

Mi rendo conto che per chi è abituato ad usare facebook (od altri social network) il primo impatto con un forum può risultare un po' ostico ma i vantaggi sono notevoli e ne ho parlato in questo articolo: Dove chiedere pareri sulle foto, consigli e parlare di fotografia - Facebook vs Forum

Per semplificare la vita a chi di forum non capisce niente ho realizzato una guida semplice e dettagliatissima che spiega passo passo come registrarsi, aprire discussioni e postare immagini, la trovate qui: COME USARE IL FORUM

Detto questo vi aspetto sul forum per discutere di fotografia, così quando avrete dubbi su qualsiasi cosa saprete dove chiedere ;-)

Buona Luce.

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!





Canon annuncia la nuova EOS-1D X da 18Mpx


Canon ha annunciato la nuova reflex top di gamma EOS-1D X che combina e migliora le caratteristiche delle EOS-1D Mark III e EOS-1D Mark IV in un unico prodotto.

Il sensore è un CMOS da 18 megapixel full frame, con sensibilità ISO 100-51.200 estendibile fino a 204.800 abbinato a due processori DIGIC5+ che consentono di raggiungere raffiche da 12fps (14fps in modalità high speed con lo specchio alzato) e registrare video in FullHD a 1080p fino a 30fps. Grazie al formato full frame, la dimensione dei fotositi è maggiore rispetto a quella della EOS-1D Mark IV, nonostante il numero maggiore di pixel, migliorando la resa delle immagini in condizioni di scarsa luce.

L'autofocus è a 61 punti, di cui 41 a croce (con sensibilità sia sulle linee orizzontali che verticali) e 5 punti, incolonnati al centro dell'immagine, che aggiungono a quelli a croce la sensibilità sulle linee diagonali per avere una messa a fuoco ancora più accurata. Il mirino ottico ha un fattore di ingrandimento di 0.76x e una copertura del 100% che può mostrare una griglia di allineamento e informazioni sullo stato della messa a fuoco direttamente sovrapposte all'immagine, in modo simile a quanto avviene per la EOS-7D. L'otturatore è stato reso più robusto grazie a delle leggere lamelle in fibra di carbonio, garantendone il funzionamento per 400.000 cicli.

In ambito video il tempo massimo di registrazione è stato mantenuto a 29:59 ma, in caso di registrazione a risoluzioni HD, viene aggirato il limite dei 4GB per file che limitava i filmati a meno di 15 minuti, permettendo di sfruttare fino alla fine il tempo massimo supportato dalla fotocamera.

Tra le dotazioni accessorie continua ad essere presente il doppio slot per le schede di memoria, in questo caso solo per Compact Flash, un'uscita HDMI, la porta accessori per collegare un trasmettitore WiFi o un'antenna GPS esterni e la nuova porta Ethernet Gigabit, utilizzabile sia per trasferire i file direttamente dopo lo scatto che per controllare la fotocamera in remoto.

Di seguito un riepilogo delle caratteristiche della nuova EOS-1D X:
  • corpo tropicalizzato in lega di magnesio
  • sensore CMOS full frame da 18 megapixel
  • mirino ottico con copertura del 100% e griglia sovrapponibile
  • raffica da 12fps o 14fps con lo specchio alzato
  • meccanismi rinnovati per specchio e otturatore
  • sensibilità ISO standard 100-51.200 estendibile fino a 204.800
  • velocità massima dell'otturatore 1/8000 e tempo di sincro-flash 1/250
  • autofocus a 61 punti di cui 41 a croce e 5 a croce più diagonali
  • autofocus a con tracciamento intelligente dei volti
  • doppio processore di immagine DIGIC5+
  • esposimetro RGB da 100.000 pixel con 252 zone e processore DIGIC4 dedicato
  • livella elettronica su due assi
  • unione di esposizioni multiple in camera (fino a 9 esposizioni)
  • convertitore da RAW a JPEG in camera
  • correzione dell'aberrazione cromatica per foto e video in camera
  • registrazione di video HD a risoluzioni massime di 1080p a 29.97fps o 720p a 59,94fps (senza autofocus durante la registrazione)
  • jack da 3.5mm per microfono esterno
  • schermo posteriore da 3.2 pollici con 1.040.000 punti
  • microfono interno per la registrazione di memo vocali
  • zoom al 100% dell'area intorno al punto di messa a fuoco con la pressione di un singolo tasto
  • doppio slot per schede Compact Flash UDMA Mode 7
  • porta Ethernet Gigabit per trasferimento di file e controllo remoto
La EOS-1D X sarà disponibile a partire da marzo 2012 ad un prezzo che si dovrebbe aggirare intorno ai 6.800$.


DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!




17 ottobre 2011

Consigli per fare foto ad un matrimonio come invitato

Il matrimonio per la maggiora parte delle persone è il giorno più importante della propria vita e per questo cercano un fotografo professionista per le foto di quella giornata.

Questo articolo è dedicato agli ospiti al matrimonio che vogliono ricordare quest'occasione guardando in seguito le foto e regalare qualche scatto alla coppia di neo sposi. Se siete parenti o amici invitati al matrimonio ecco qualche suggerimento e qualche trucco per catturare quel giorno speciale per la coppia in una maniera unica.

"The moment" foto di Alvin Gozum 

1. Pianificazione e preparazione prima del matrimonio vi permetteranno di ottenere una performance migliore quel giorno.

Chiedete 2 mesi prima alla sposa se ​​non le dispiace se fotografate il suo matrimonio. Ha un fotografo professionista? se sì, è necessario che vi assicuriate di non interferire.

Una settimana circa prima del matrimonio chiedete un itinerario del percorso del giorno dell'evento. Informatevi se potete scattare foto nelle varie location e se potete utilizzare il flash
Controllate che la vostra macchina fotografica e tutta l'attrezzatura funzionino a dovere.

Il giorno del matrimonio controllate di avere: memorie extra, batterie extra, se usate una reflex è consigliabile il battery grip, un aiuto (magari un altro amico) e un treppiedi.
Avere una lista di possibili scatti aiuta a non mancarne nessuno. Arrivate presto per fotografare cose come la chiesa vuota o i fiori che arrivano, i primi invitati, etc.

2. Dividi e conquista: Ci sono più scatti da fare e che possono essere gestiti da una persona sola. Ma dividersi il compito con un altro amico fotografo permette di rilassarsi un attimo e sarà più facile catturare veramente ogni attimo di quel giorno. Un amico può prender note, tenere materiale come la fotocamera extra, scattare accanto a voi o da un altro punto strategico.

Se non avete un amico con voi, comprate delle macchine fotografiche da lasciare sui tavoli d'ingresso a disposizione degli ospiti e riprendetevele alla fine della giornata. Scrivetevi magari anche gli indirizzi e-mail delle persone che hanno scattato le foto, per scambiarvele.

3. Più date indicazioni precise ed in maniera educata, più la gente sarà felice di seguirle. Siate veloci a scattare mentre le cose accadono, come durante la cerimonia in chiesa, e mettetevi avanti (senza intralciare il fotografo ufficiale del matrimonio ovviamente) per evitare che vi si formi folla davanti.

4. Lo scatto perfetto: "Scatti perfetti" sono quelli che sono sia belli che naturali. Ovvero quelli che catturano momenti chiave della giornata come quello dei due voti o il primo ballo. Se pensate di aver perso qualcosa di importante come lo scatto perfetto del taglio della torta, potete chiedere alla coppia se lo possono rifare. Se conoscete personalmente gli ospiti e le famiglie, avrete un vantaggio speciale come fotografi. Scattate molte foto in sequenza in modo da non perdere nessun momento e per avere sequenze di foto molto carine.

Foto di Mandy Austin
5. Gli extra speciali ed artistici: Dopo gli "scatti perfetti" vengono gli scatti speciali, fatti per catturare l'atmosfera della giornata. Alcune delle immagini più belle dei matrimoni sono delle cose, luoghi e persone che hanno un significato sentimentale per la coppia. Tutto, dai fiori al vicario deve essere pensato come materiale potenziale.

Pensate alla sposa ed allo sposo e considerate la creazione di inquadrature che facciano risaltare le loro personalità. 

Considerate la possibilità di fare scatti "opposti" rispetto a quelli ovvi, a differenza del fotografo ufficiale potete permettervi di rischiare!

Fonte| picturecorrect.com

Autrice della News: Camilla Areddia - Blog: Consigli di viaggio - Flickr Album: http://www.flickr.com/photos/angelo_nero/

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!



14 ottobre 2011

SCUOLA DI FOTOGRAFIA: Luce, esposimetro, white balance e temperatura colore

La scuola di fotografia di diagaz

lezione 4: esposimetro, white balance e temperatura colore

Esposimetro

Abbiamo visto che la macchina fotografica ci dà una mano quando dobbiamo scegliere la coppia tempi/diaframmi assieme agli iso, essa ha al suo interno un esposimetro.

Cos'è? È uno strumento che serve a misurare la quantità di luce in una determinata scena (scena = zona inquadrata). L'esposimetro interno alla macchina può misurare solo la luce riflessa, l'esposimetro esterno invece sia quella riflessa che quella incidente.

Qual è la differenza? Mettiamo di avere una singola fonte di luce che manda un fascio verso un oggetto. Diciamo che la quantità di luce è pari a 100 (misura assolutamente di fantasia, usata solo per dare un valore numerico). La luce incidente è questa, viene infatti misurata puntando l'esposimetro verso la fonte di luce (mettendolo ovviamente vicino al soggetto da fotografare). La luce incidente darà un valore pari a 100. al contrario, la luce riflessa è misurata DOPO che la luce ha colpito il soggetto. Ogni colore assorbe più o meno luce. Il nero assorbe tantissima luce (e ne riflette poca) mentre il bianco ne assorbe poca e ne riflette tanta. Il risultato della misurazione quindi sarà ben diverso dalla vera quantità di luce, perché la superficie bianca rifletterà molto più di 100 e quella nera molto meno.

Quando si espone è sempre necessario tener conto del colore del soggetto oltre che dell'ampiezza della zona esposta e di conseguenza compensare. Per ovviare a questo problema si può misurare la luce su un cartoncino grigio 50% oppure seguire questa regola generale:

Sovraesporre se la scena è molto chiara (tipo neve) o sottoesporre se è molto scura.

Per ulteriori approfondimenti sull'uso dell'esposimetro leggete questi articoli:

Colore della luce

la luce non solo ha una quantità da misurare ma anche un colore detto temperatura colore. Senza entrare nel dettaglio fisico che piega il fenomeno, ricordiamo che la luce, a seconda della fonte, ha una temperatura più calda o più fredda. La misurazione viene fatta in gradi kelvin. Nell'immagine seguente si vede il colore della luce e il relativo grado kelvin:


Qui di seguito alcune indicazioni sul colore in base alla fonte di luce:

  • Candela 1000°K luce molto calda
  • Luce domestica (tungsteno): 2600-2900°K luce calda
  • Luce solare / luce flash 5500°K luce bianca/neutra
  • Luce cielo nuvoloso 7000°K luce leggermente fredda
  • Lampada fluorescente superdiurna 8000°K luce fredda

In realtà ci sono molte più fonti di luce e non è raro trovarsi in condizioni di luce mista. È importante quindi impostare la corretta temperatura colore sulla macchina altrimenti c'è il rischio di avere fotografie blu/rosse/gialle.

Lavorando in raw è possibile gestire la misurazione corretta del colore della luce in postproduzione.

le mie foto: www.diagaz72.com

le vostre foto: www.diagazforum.com

CERCAMI SU FACEBOOK, MI CHIAMO DIAGAZ FOTOGRAFIA

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!




12 ottobre 2011

Nuova funzione Photoshop, addio foto mosse!

Peter Elst presente agli Adobe MAX awards 2011 ha pensato di condividere sul suo blog i video da lui girati, tra questi ne troviamo soprattutto uno di notevole interesse, si tratta di una nuova funzione che dovrebbe essere aggiunta in Adobe Photoshop, con un solo clic è possibile trasformare una foto mossa in una foto perfettamente nitida, il software dovrebbe calcolare il movimento della fotocamera al momento dello scatto sistemando l’immagine.

Il video non è ad altissima risoluzione ma dagli applausi fatti durante la prova pratica del programma sembrerebbe funzioni, probabilmente non funzionerà con foto troppo mosse ma con foto micromosse.

Se questa nuova funzione farà il suo dovere come presentato dal video sarà una grande innovazione in campo fotografico, soprattutto per i fotografi professionisti.

Ecco il video di cui vi parlavo, il "miracolo" avviene al minuto 1:18



DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!


10 ottobre 2011

Illuminazione: la via minimalista

f2.5, 1/60, ISO 200, colore regolato in post-produzione
Thomas Park, fotografo di Seattle - Washington, si occupa di fotografia fashion e fine art.
Nel suo ultimo articolo, di cui questo è un estratto, ci mostra come sia possibile trasformare un vicolo di periferia in uno studio fotografico, usando un'illuminazione minimale e post produzione.
In particolare ci illustra come è stato costruito lo shooting, in modo da consentire un controllo creativo in una situazione di luce mista, utilizzando una combinazione di flash esterni con la luce ambiente disponibile.

"Volevo iniziare in una situazione di “ombre aperte”, cioè in una posizione aperta al cielo, ma non alla luce diretta del sole, per avere un fondo morbido con luce regolare. Questo è importante perché dovevo usare flash esterni come fonte principale di luce."

F2.5, 1/80, ISO 200.
f2.5, 1/80, ISO 200
Si tratta di uno scatto di prova che mostra la situazione utilizzando solo la luce disponibile senza applicazione di post-produzione.

"Nota la differenza di esposizione tra il braccio della modella, vicino al finestrino, ed il suo viso, che è in completa ombra della vettura. Senza illuminazione artificiale esterna, sarebbe stata una cosa difficile da sistemare."

"Per massimizzare la luce disponibile e avere uno sfondo sfocato, stavo scattando con un'apertura molto ampia, f2.5. Questo può essere pericoloso quando si fotografano persone. A f2.5 la profondità di campo è molto bassa, soprattutto per i soggetti che sono vicini alla fotocamera. Leggeri movimenti del modello o del fotografo possono rovinare la resa fotografica".
 
"La luce di sfondo simula l'angolo e il tono brillante del sole del pomeriggio sul retro della modella. Questa luce è stata misurata a f3.5, ISO 200 – sovraesponendo di circa uno stop rispetto alla luce ambiente."

f2.5, 1/80, ISO 200
"Per questa ripresa, volevo che la luce di fondo fosse direttamente dietro la modella, puntando verso la macchina fotografica. Ho posizionato la luce su un supporto di lato al finestrino del passeggero, dietro la modella e circa due metri di distanza dall'auto. Questo ha creato un'immagine in forte controluce, migliorando il colore nei capelli e aggiungendo effetti di luce."
"Ho usato un obiettivo da 50 mm (65 millimetri di lunghezza focale equivalente dopo il fattore di ritaglio sul mio sensore APS-H)."

"La luce di sfondo da sola non ha aiutato a cogliere le caratteristiche della modella, così ho aggiunto un secondo flash come luce chiave per illuminarla. Questo flash è stato messo circa 3 metri dietro la mia spalla, e passava attraverso la porta aperta del lato guida della vettura."

"Ho abbassato la potenza del flash e coperto la lampadina con un diffusore. Ho anche spostato il flash più vicino alla modella. Questa luce diffusa più delicata e più vicina di intensità alla luce ambientale, ha reso l'illuminazione più credibile e naturale."

Per l'illuminazione  sono stati utilizzati i flash Metz Mecablitz CT 60-4 che potete vedere nell'immagine alla vostra sinistra.

"Infine, ho aggiunto qualche colore in post-produzione per dare all'immagine un caldo tono rosa tramonto. Ciò è stato fatto utilizzando un filtro colore contenuto in Nik Color Efx Pro 3.0."
"Mantenere l'illuminazione semplice, pensare all'illuminazione ambiente e prestare attenzione ai rapporti di illuminazione tra i flash e luce ambiente."
Fonte | Dpreview.com
Traduzione: Francesca Zinno

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!


SCUOLA DI FOTOGRAFIA: Come usare tempi, diaframmi, ISO e la PDC

La scuola di fotografia di diagaz

Dopo aver imparato cosa sono tempi, diaframmi e ISO abbiamo visto che modificando uno dei tre vanno regolati anche gli alti due per poter riportare il tutto in equilibrio.

Ma perché dovremmo decidere di usare un tempo al posto di un altro? Perché un diaframma e non un altro?

Non è solo una questione di luce. Ognuno di questi valori va a toccare anche altri aspetti. Vediamo quali:

I tempi

Immaginiamo di dover fotografare un soggetto in movimento: una macchina, un corridore... vogliamo che il soggetto sia nitido e fermo. Dovremo usare un tempo veloce, almeno 1/500 (se non più veloce... ma dipende dal soggetto e dalla sua velocità).

Guardate questo esempio:


Il soggetto è coricato in un ruscello dove l'acqua scorre veloce. Nella prima foto è stato usato un tempo piuttosto rapido, infatti l'acqua appare più ferma rispetto all'acqua della seconda foto dove è stato usato un tempo lento che ha provocato l'effetto mosso.

Qual è la più bella? Quella che più vi piace, a voi la scelta!

Non è solo una scelta creativa ma spesso forzata... da cosa? Dal tremolio inevitabile delle nostre mani. A seconda della lunghezza focale della nostra lente, è più facile rischiare un mosso (o micromosso) con un tele piuttosto che con un grandangolo. Quindi a parità di esposizione dobbiamo anche tener conto dell'obiettivo montato, 1/30 va benissimo con un 20 mm (ma tenete comunque il respiro durante la fase di scatto) mentre per esser tranquilli con un tele da 200 mm meglio andare oltre 1/500. Se non vogliamo ottenere un effetto mosso e vogliamo congelare il movimento come facciamo a sapere quale tempo usare? In questo caso si parla di tempo di sicurezza, un metodo non scientifico ma sicuro è quello di raddoppiare la lunghezza focale e prendere il tempo più vicino: 50mm = 1/100, 135mm = 1/250 e così via.

I diaframmi

Il diaframma invece cosa influenza? Una cosa importantissima, la profondità di campo. Cos'è?

La profondità di campo è la zona nitida della foto, mettendo a fuoco il soggetto, la pdc è la zona nitida davanti e dietro ad essa.


Minore è la profondità di campo minore è la zona a fuoco e maggiore è la zona sfuocata (in termini tecnici bokeh).

Ci sono tre fattori che influenzano la pdc:

Il diaframma: più aperto è il diaframma minore è la pdc, più chiuso è il diaframma maggiore è la pdc. In un ritratto quindi, volendo isolare il soggetto e sfocare lo sfondo apriremo il diaframma, in un paesaggio per avere una maggiore zona a fuoco lo chiuderemo.

La lunghezza focale: maggiore è la lunghezza focale minore è la pdc. Un 20mm ha una pdc molto più estesa di un 200mm a parità di diaframma.

La distanza dal soggetto: maggiore è la distanza dal soggetto maggiore è la pdc, più vi avvicinate minore è la pdc.

ISO

Dei tre valori gli iso sono l'ultima spiaggia perché è sempre meglio usare iso bassi. Gli alti iso si usano quando non c'è abbastanza luce perché hanno parecchie controindicazioni, in primis il rumore digitale (un disturbo nell'immagine).




www.diagazforum.com

CERCAMI SU FACEBOOK, MI CHIAMO DIAGAZ FOTOGRAFIA

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!


7 ottobre 2011

Concorso fotografico: Luci e Ombre su Forumdifotografia.it

È iniziato il concorso fotografico a tema "Luci e Ombre", il terzo fotocontest di Forum di Fotografia.it, una community composta da fotoamatori e professionisti in cui si discute di fotografia a 360°.

La partecipazione è gratuita e si può inviare una sola foto ad utente fino all'ultimo giorno del mese di ottobre, i risultati del contest saranno noti verso la metà di novembre.

Partecipare è semplicissimo poiché il login al forum può essere fatto anche tramite il proprio account facebook, grazie al pulsante facebook connect in cima alla home page (anche se consiglio la registrazione tradizionale).
Per ulteriori dettagli vi rimando al regolamento del fotocontest che vi spiega anche come postare la foto: Tema, regole e faq del fotocontest Luci e Ombre

Buona luce e buon fotocontest!

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!


6 ottobre 2011

SCUOLA DI FOTOGRAFIA: tempi, diaframmi, ISO - parte 2

La scuola di fotografia di diagaz

lo scatto: tempi, diaframmi, ISO - parte 2

Nella lezione precedente abbiamo visto cosa sono iso, tempi e diaframmi.

La macchina fotografica ha al suo interno un esposimetro, ovvero uno strumento che misura la luce. Il valore è indicato proprio da iso, tempi e diaframmi; l'esposimetro quindi della macchina ci dice quali sono le misurazioni ideali espresse nei tre valori.

Innanzitutto vediamo i tre indicatori in una scala

Nelle tre colonne sono indicati i valori comuni per ogni voce, in alto trovate i valori che fanno entrare più luce in basso quelli che ne fanno entrare di meno: 100 iso fanno entrare meno luce dei 3200 iso (carta meno o più assorbente), tenendo aperto l'otturatore per 1/2000 di secondo entra meno luce rispetto ad un tempo di 1/30 di secondo, e aprendo il diaframma a f 2,8 entra più luce rispetto ad un diaframma di f 8.

Il passaggio da un gradino all'altro in termini tecnici si chiama STOP (che corrisponde ad una quantità fissa di luce), tra 100 e 200 iso c'è uno stop di differenza. Così come c'è tra f2,8 e f4.

Torniamo al rapporto tra i tre... ammettiamo che il nostro esposimetro misuri la luce di una scena e ci indichi questo trittico: 400 iso, 1/60, f5,6

Impostando questi valori sulla macchina l'esposizione è corretta (ovvero la foto non è né troppo scura né troppo chiara).

Ammettiamo di voler aprire di più il diaframma (per motivi che vedremo più avanti), facciamo a f2,8, quanti stop di luce guadagnamo? Esatto, due stop. Per avere una foto corretta dovremo togliere questi due stop dagli altri valori, sceglieremo (in base a quanto vedremo più avanti) dove toglierli, ma potremmo anche togliere uno stop da ciascun valore, quindi...

200 iso (-1 stop) , 1/125 (-1 stop), f 2,8 (+ 2 stop)

Gestire questo trittico è importantissimo. Possiamo anche tenere fisso un valore o due e chiedere alla macchina di regolare l'altro: se guardiamo sulla macchina c'è una rotella dove ci sono delle lettere: M, A, S, P. Cosa significano?

P = la macchina gestisce tutti i valori in automatico

A = il fotografo decide l'apertura del diaframma la macchina decide il tempo corretto (a= aperture)

S = il fotografo decide il tempo e la macchina regola l'apertura (s=speed)

M = il fotografo imposta tutto manualmente

CERCAMI SU FACEBOOK, MI CHIAMO DIAGAZ FOTOGRAFIA

WWW.DIAGAZFORUM.COM

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!